LA STRUTTURA

 

LE UNITA' FUNZIONALI

 

 RISORSE

 

  •  Ruoli

  •  Strumenti conoscitivi

 

 FUNZIONAMENTO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
     HOME > Risorse > Strumenti conoscitivi
 
  Strumenti conoscitivi  e di monitoraggio

 

 

Documentazione presente in ogni presidio di emergenza che fornisce gli elementi conoscitivi utili per gli addetti del S.I.G.Em. e per i soccorritori professionali. Fornisce informazioni dettagliate sulla realtà del comparto di riferimento e le sue criticità oltre che informazioni sulle modalità con cui gestire una situazione di emergenza.

Consente anche di registrare tutte le operazioni effettuate per il monitoraggio delle risorse presenti nel comparto. Di seguito vengono descritti nel dettaglio.

Atlante degli immobili e di comparto per le emergenze

L’atlante degli immobili è uno strumento conoscitivo che riveste un duplice scopo: da un lato consente agli addetti di prendere conoscenza della realtà in cui operano e di mantenerla sotto controllo dall’altro, in caso di emergenza, è uno strumento indispensabile per i soccorritori esterni in quanto consente loro di conoscere la realtà ed i pericoli potenziali presenti nelle zone in cui andranno ad operare. L’atlante si compone dei seguenti tematismi:

v       DSE (dotazioni strategiche di emergenza): planimetria che riporta (per ogni piano di un immobile) l’ubicazione di tutte le dotazioni antincendio e di sicurezza ed i dispositivi che possono risultare utili in caso di emergenza tra i quali in particolare: estintori, idranti, cassette primo soccorso, lavaocchi, porte REI, doccia di emergenza…

v       DMA (dispositivi di monitoraggio e allarme): planimetria che riporta (per ogni piano di un immobile) la ubicazione dei dispositivi di rivelazione incendio e di segnalazione degli allarmi in particolare di: rivelatori di fumo e gas, centraline di controllo allarmi, pulsanti di allarme, badene allarme…

v       CRI (mappatura pericoli e criticità): planimetria che riporta (per ogni piano di un immobile) l’esito della valutazione del rischio incendio effettuata per i vari locali (in conformità al DM 10.03.1998) e le altre eventuali situazioni di potenziale pericolo presenti (sostanze pericolose, bombole, depositi di materiali infiammabili…).

v       DSC (dotazioni strategiche di comparto): planimetria che riporta l’ubicazione delle dotazioni strategiche presenti nel comparto ed utili in caso di emergenza e tutte le altre informazioni utili ai soccorritori (via di accesso, zone sicure…).

Piano di emergenza di sito

È lo strumento che fornisce i riferimenti conoscitivi utili a gestire una situazione di emergenza relativi al comparto a cui si riferisce.

In particolare si compone delle seguenti sezioni:

v      generalità: contiene indicazioni di carattere generale e le definizioni su cosa è una emergenza ed il piano di emergenza e su quale è il suo scopo, quali sono le cause e le conseguenze di una emergenza ed i riferimenti normativi;

v      scheda informativa edificio: la carta di identità dell’edificio;

v      stati operativi attività: in che modo funzionano le attività nel comparto;

v      riferimenti comportamentali in caso di emergenza: definisce quali sono le cose deve fare per i diversi tipi di evento ragionevolmente prevedibili;

v      valutazione del rischio incendio: riporta gli esiti della valutazione del rischio incendio eseguita secondo quanto previsto dal DM 10.03.1998;

v      mappe di supporto alla gestione delle emergenze;

 

Registro dei controlli periodici

È lo strumento predisposto per rispondere ad un preciso dettame di legge. Consente di mantenere traccia documentata di tutti gli interventi effettuati nel sito che hanno rilevanza ai fini della sicurezza e prevenzione oltre che delle situazioni di emergenza verificatesi. L’addetto di presidio deve compilare le parti di sua competenza tutte le volte che ciò si renda necessario, in particolare:

v      registro interventi;

v      segnalazione anomalie e carenze;

v      rapporto evento;

v      rapporto infortunio;

v      verbale disposizione Rettorale n° 1/2000

 

 

Manualistica per gli addetti S.I.G.Em.

Ogni addetto del S.I.G.Em. ha a disposizione i seguenti manuali e guide:

v      RADAR – manuale di primo soccorso;

v      il sistema radio di emergenza del S.I.G.Em.;

v      prontuario addetti S.I.G.Em.;

prevenzione incendi, lotta antincendio e gestione delle emergenze.

 

 

 

 

 

spp@uniud.it

© Centro Studi e Ricerche SPRINT - Servizi di prevenzione e protezione d'Ateneo