home > informazioni > Azioni e attori della prevenzione > Delegato per la sicurezza

 

 

 

 

 

 

 

AZIONI E ATTORI DELLA PREVENZIONE

Quali sono le azioni e chi sono gli attori che concorrono alla realizzazione della prevenzione nell'Ateneo.

 

 

 

DELEGATO PER LA SICUREZZA

 

Prof. STEFANO GRIMAZ

c/o Dipartimento Chimica, Fisica e Ambiente

via Cotonificio  – 33100 - UDINE

tel. 0432 558731

E-mail: Stefano.Grimaz@uniud.it

 

Chi è

 

Il delegato del Rettore per la sicurezza e la prevenzione è il soggetto espressamente delegato dal Rettore per sovrintendere alle attività finalizzate al miglioramento delle condizioni di sicurezza e salute dei lavoratori dell’Ateneo

Che ruolo riveste nell’ambito della sicurezza

 

Il delegato del Rettore pur non avendo delega efficace sotto il profilo giuridico, ha il compito di coadiuvare il Rettore nell’adempimento degli obblighi previsti a suo carico dalle disposizioni legislative e regolamentari vigenti in materia di sicurezza e prevenzione

 Fornisce supporto al Responsabile del servizio di prevenzione e protezione per permettergli lo svolgimento dei compiti previsti dall’articolo 33 del D. Lgs. 81/2008.

 È membro decisionale all’interno della commissione di coordinamento per la prevenzione. 

 Riferimenti normativi

  • Articolo 2, lettera l) – D.R. 565/98 

Che responsabilità assume rispetto alla legge

 

Il delegato del Rettore per la sicurezza, ai fini delle norme prevenzionistiche, risponde agli obblighi del dirigente, con riferimento ai suoi poteri e alle competenze ad esso espressamente delegate.

 Riferimenti normativi

  • Articoli 18, 55 e 299 - D. Lgs. 81/2008

 

  • Articolo 2, lettera l) – D.R. 565/98

Che cosa deve fare

 

Il Delegato del Rettore per la sicurezza deve:

  • Vigilare sull’adempimento degli obblighi e dei compiti posti a carico del Rettore.
  • Attivarsi per dare adempimento agli obblighi di competenza del Rettore.
  •  Partecipare in qualità di membro decisionale alla commissione di coordinamento della prevenzione in materia di sicurezza e prevenzione.
  • Operare in stretta collaborazione con il Responsabile del Servizio di prevenzione e protezione, del Medico Competente, del Medico Autorizzato e dell’Esperto qualificato, nel rispetto della loro autonomia professionale e funzionale.
  • Attivarsi per fornire tutti i necessari supporti al Responsabile del Servizio di prevenzione e protezione, al Medico Competente, al Medico Autorizzato e all’Esperto qualificato.
  • Proporre al Rettore le strategie operative in tema di sicurezza e prevenzione sulla base delle risultanze degli studi e delle valutazioni condotte dal Servizio di prevenzione e protezione di concerto con il Medico Competente e l’Esperto qualificato.
  • Operare quale referente del Rettore per l’accoglimento delle segnalazioni di problematiche concernenti la gestione della sicurezza e prevenzione in seno all’Ateneo provvedendo all’avvio della fase istruttoria necessaria per sottoporre il problema e le possibili soluzioni alle figure o agli organi competenti, al fine di disporre l’esecuzione degli interventi necessari per la loro risoluzione.
  • Attivarsi affinché le disposizioni emanate dal Rettore o le determine dalla Commissione di coordinamento per la prevenzione vengano effettivamente attuate dai vari soggetti destinatari dei compiti di attuazione.
  • Agire in conformità a quanto previsto dal programma quadro per la gestione della sicurezza e prevenzione approvato dal Consiglio di Amministrazione
  • Negoziare annualmente, ed ogniqualvolta risulti opportuno, le risorse umane, strumentali e finanziarie, necessarie per raggiungere gli obiettivi definiti dal programma annuale di miglioramento sulla base del documento di cui all’art. 17 e 28 del D. Lgs. 81/2008.
  • Attivarsi, in caso di emergenza, per dare ogni possibile supporto politico, logistico e finanziario, al Responsabile della gestione delle emergenze e al Responsabile del Servizio di prevenzione e protezione

 Riferimenti normativi

  • Articolo 2, lettera l) – D.R. 565/98

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

© - Servizio di Prevenzione e Protezione  2008

SPP@amm.uniud.it