home > informazioni > Azioni e attori della prevenzione > Sorveglianza sanitaria  
       
 
 
AZIONI E ATTORI DELLA PREVENZIONE

Quali sono le azioni e chi sono gli attori che concorrono alla realizzazione della prevenzione nell'Ateneo.
     
SORVEGLIANZA SANITARIA


• La sorveglianza sanitaria deve essere effettuata dal medico competente appositamente nominato dal datore di lavoro, dopo consultazione del rappresentante dei lavoratori per la sicurezza.

• La sorveglianza sanitaria deve comprendere accertamenti preventivi al fine del giudizio di idoneità alla mansione specifica.

• La sorveglianza sanitaria deve comprendere gli accertamenti periodici per il controllo dello stato di salute dei lavoratori.

• Il medico competente deve eseguire l’aggiornamento periodico delle cartelle sanitarie.

• Il medico competente deve informare i singoli lavoratori sul significato e sui risultati degli accertamenti svolti.

• Il medico competente deve informare sui risultati anonimi collettivi il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza, il datore di lavoro e il servizio di prevenzione e protezione.

• Va attivata una collaborazione attiva tra il datore di lavoro, il medico competente e il servizio di prevenzione e protezione nella definizione delle misure generali di tutela della salute dei lavoratori.

• Ci si deve avvalere della collaborazione attiva del medico competente nella predisposizione del servizio di pronto soccorso, ove questo risulti necessario.

• Il medico competente deve collaborare nei programmi e nelle attività di formazione e informazione dei lavoratori.

• Il medico competente deve visitare almeno due volte l’anno i luoghi di lavoro insieme al responsabile del servizio di prevenzione e protezione.

• Il medico competente deve rispondere tempestivamente alle richieste sui rischi professionali fatte dai lavoratori.

 

 
         
         
  © - Servizio di Prevenzione e Protezione  2008

SPP@amm.uniud.it